Anno di vite 2013

L’annata 2013 è stata un po ‹più tardiva del solito.

Un inverno piovoso è stato seguito da una primavera con temperature inferiori alla media e un germogliamento lento. Ciò ha portato 2 vantaggi principali:

  1. Ha ridotto notevolmente il rischio di gelate, particolarmente importante per i vigneti del Chianti Classico.
  2. Ti dà un po ‹più di tempo per fare il tuo primo lavoro sul fogliame. Ciò a sua volta aumenta la qualità della selezione.

La temperatura è aumentata bruscamente da metà luglio. Il bel tempo e le temperature estive hanno plasmato l’intera estate senza trasformarsi in una grande ondata di caldo.

A settembre abbiamo registrato sbalzi termici relativamente ampi tra giorno e notte, che hanno portato ad una maturazione armonica e complessa degli acini. Abbiamo iniziato la vendemmia il 30 agosto in Maremma con il Viognier e il 15 settembre. nel Chianti Classico con il Sauvignon Blanc. Il 4 ottobre Abbiamo potuto guardare indietro soddisfatti e rilassati ad una grande annata vinicola, che ha superato le nostre aspettative non solo in termini di qualità, ma anche in termini di quantità.

WordPress Cookie Hinweis von Real Cookie Banner